Skip to content Skip to navigation

Sezioni

Visita guidata alle nuove luci del Museo

Riprendono a gennaio le visite guidate gratuite per riscoprire il Museo Civico sotto una nuova luce

Nuova luce al Museo
Visita guidata alle rinnovate sale del Museo Civico di Modena

Domenica 29 gennaio, ore 16 e ore 17.30
Ingresso gratuito

Il Museo Civico ha riaperto le sale storiche al terzo piano del Palazzo dei Musei con una nuova illuminazione a led che rende ancora più protagonisti oggetti e opere esposti. La riqualificazione ha interessato sia le luci delle sale espositive sia l’illuminazione delle vetrine, che costituiscono la nota più caratteristica di un allestimento storico eccezionalmente preservato che fa del Civico di Modena una rara testimonianza della museografia ottocentesca.
Le nuove fonti di illuminazione sono costituite da apparecchi a led miniaturizzati e regolabili con controllo digitale, in modo da migliorare la visibilità di tutto il patrimonio esposto ma anche di mettere l’accento su opere significative, suggerendo un percorso di visita che ne faciliti la comprensione e l’apprezzamento, consentendo anche una riduzione di oltre il cinquanta per cento del consumo energetico.
Il progetto costituisce la tappa iniziale di un importante processo di rinnovamento e ampliamento del Museo, che nella parte inziale del percorso espositivo continuerà a conservare la sua veste originaria, con la maggior parte delle opere esposta nelle vetrine ottocentesche, secondo criteri continuamente aggiornati alla luce degli studi che continuamente il museo compie e promuove, in un lavoro continuo di dialogo con il mondo della ricerca e con i cittadini.

A partire dal mese di dicembre, per rendere partecipi delle importanti novità i visitatori, il Museo organizza  appuntamenti gratuiti, volti a presentare il nuovo allestimento con visite guidate alle sale storiche e laboratori a tema per bambini.

Domenica 29 gennaio due visite guidate con inizio alle ore 16 e alle 17.30, senza obbligo di prenotazione fino a esaurimento posti.
A partire dalla sala che accoglie i visitatori e racconta la storia del Museo in un allestimento contemporaneo che mostra le fotografie storiche delle sale e della città, il percorso di vista si snoda fra le diverse sale che presentano  le variegate raccolte del Museo: la sala dell’archeologia della città e del territorio, con oltre seimila reperti ospitati nell’imponente salone colonnato, la sala dell’arte sacra e quelle degli strumenti musicali e degli strumenti scientifici, le sale delle terrecotte, delle ceramiche, delle armi, il salone dedicato alla ricca collezione tessile del conte Luigi Alberto Gandini e le sale dedicate all’etnologia, rinnovate anche nell’allestimento.
La visita si conclude nella sala dedicata all’idea del museo, interessata da un completo restyling. Punto di snodo tra le raccolte artistiche, archeologiche ed etnologiche, quest’ultima sala delinea lo sviluppo del Museo dalla fondazione, nel 1871, fino ai primi del Novecento, periodo nel quale l’istituzione ha assunto la particolare fisionomia che ancora oggi è leggibile nel suo percorso e negli arredi.
Visite a cura di Mediagroup98.

Museo Civico di Modena
Palazzo dei Musei
Largo Porta Sant’Agostino 337
museocivico@comune.modena.it
T. 059 203 3100 /3125